Cibi e natura

Benefici dell’aloe vera: cura per pelle, stitichezza e sistema immunitario

pianta di aloe vera

L’utilizzo dell’aloe vera ha una tradizione millenaria grazie alle sue tante virtù e proprietà terapeutiche. Ufficialmente riconosciuta come purificante e protettivo per la pelle dalla farmacopea statunitense nel 1820 e utilizzata poi clinicamente negli anni ’30 per il trattamento delle ustioni da radioterapia sulla pelle e sulle mucose, affonda però le sue origini in tempi molto più antichi. Veniva infatti già utilizzata nella medicina tradizionale indiana per alleviare problemi di costipazione, malattie della pelle, infestazione da vermi, infezioni e anche come rimedio naturale per le coliche, mentre nella medicina cinese veniva spesso raccomandata nel trattamento delle malattie fungine.

Nel mondo occidentale ha trovato ampio impiego nell’industria cosmetica, farmaceutica e alimentare. Non a caso oggi le aziende cosmetiche aggiungono comunemente linfa o altri derivati dall’aloe vera a prodotti come trucco, saponi, creme solari, incenso, crema da barba, shampoo, tessuti, idratanti, mentre nel settore alimentare gli estratti di aloe sono usati come conservanti per alimenti freschi e per la salvaguardia dell’acqua nelle piccole fattorie. Per tutti questi svariati utilizzi la sua produzione rappresenta una delle più grandi produzioni botaniche del mondo. Nel 2004 il valore dell’industria di aloe vera era stimato a 125 milioni di dollari per il costo del materiale grezzo e 110 miliardi di dollari per prodotti.

Benefici dell’aloe vera

Questa pianta originaria dell’Africa sta raggiungendo sempre più consensi perché completamente naturale e per questo sempre più spesso viene definita una pianta miracolosa.

Dall’aloe vera si estraggono due sostanze utilizzate anche in medicina: il gel, ottenuto dalle cellule al centro della foglia, e il latte, ottenuto dalle cellule appena sotto la pelle della foglia. La maggior parte delle persone usa il gel di aloe come rimedio per le condizioni della pelle, tra cui ustioni, scottature solari, congelamento, psoriasi e herpes labiale, ma possiede un ventaglio di tanti altri benefici. Il gel di aloe è usato anche per il trattamento dell’osteoartrosi, malattie intestinali, febbre, prurito, infiammazione, come rimedio naturale per l’asma, le ulcere gastriche, il diabete e in relazione agli effetti collaterali lenitivi della radioterapia. Il latte di aloe è invece usato per trattare in modo naturale la depressione, la stitichezza, l’asma e il diabete.

Nel complesso possiamo riassumere che le proprietà dell’aloe sono le seguenti.

  1. Lenisce le eruzioni e le irritazioni cutanee

Diversi studi hanno investigato sul ruolo importante ricoperto dall’aloe vera nella guarigione di ferite cutanee, compreso il trattamento della psoriasi, delle dermatiti, della mucosite orale, delle ferite chirurgiche. È stato riportato che l’estratto di aloe vera fornisce un rapido sollievo dal prurito e dal bruciore associati a gravi dermatiti da radiazioni.

Uno studio del 1996 condotto presso il Dipartimento di Fisiologia Clinica in Svezia ha incluso 60 pazienti con psoriasi cronica che hanno partecipato a uno studio randomizzato, in doppio cieco, con crema di aloe vera o placebo. Il tasso di guarigione nel gruppo di aloe vera è stato dell’83% rispetto al 7% nel gruppo placebo (la restante parte ha mantenuto inalterato il proprio stato senza andare in contro a peggioramenti) e non sono state segnalate recidive al follow-up di 12 mesi.

Nel 2009, una revisione sistematica ha riassunto 40 studi che hanno coinvolto l’utilizzo dell’aloe vera a scopi dermatologici. I risultati suggeriscono che la somministrazione orale di aloe vera nei topi funziona efficacemente per guarire le ferite, può ridurre il numero e le dimensioni dei papillomi (piccole escrescenze sulla pelle) e ridurre l’incidenza dei tumori di oltre il 90% nel fegato, nella milza e midollo osseo. Gli studi hanno anche dimostrato che l’aloe vera tratta efficacemente l’herpes genitale, il congelamento e l’infiammazione. Può essere usato tranquillamente come agente antimicotico e antimicrobico.

  1. Cura danni da radiazioni

Il gel di aloe vera ha un effetto protettivo contro i danni da radiazioni sulla pelle. Con la minaccia della guerra nucleare sempre incombente, il governo degli Stati Uniti ha condotto una ricerca sulla capacità dell’aloe vera di trattare le ustioni termiche e radiazioni con l’obiettivo di introdurne l’uso nelle forze armate. Nel 1959, la Food and Drug Administration statunitense approvò l’uso dell’aloe come farmaco da banco per la guarigione delle ustioni sulla pelle. Quando il gel di aloe vera viene utilizzato per le ustioni, previene la pressione indotta dai raggi UV in modo che l’area possa guarire a una velocità maggiore.

  1. Previene e cura la stitichezza

Il latte di aloe funge anche da lassativo: gli antrachinoni presenti in esso creano un potente lassativo che aumenta il contenuto di acqua intestinale, stimola la secrezione di muco e aumenta la peristalsi intestinale, che sono le contrazioni che abbattono il cibo e mescolano il chimo.

  1. Stimola la digestione

Grazie ai suo componenti anti-infiammatori e lassativi, un altro beneficio dell’aloe vera è la sua capacità di aiutare con la digestione. Il suo succo normalizza l’equilibrio acido-alcalino del pH, riduce la formazione del lievito, incoraggia i batteri digestivi e regolarizza la trasformazione dell’intestino. Uno studio riportato nel Journal of Research in Medical Sciences ha rilevato che 30 millilitri di succo di aloe vera due volte al giorno hanno ridotto il livello di disagio in 33 pazienti con sindrome dell’intestino irritabile. La flatulenza è diminuita ma la consistenza delle feci, l’urgenza e la frequenza sono rimaste le stesse. Anche se lo studio suggerisce che l’aloe vera può essere utile per le persone affette da IBS, sono necessari ulteriori dati per concludere che può essere utilizzato come trattamento efficace. Un ulteriore studio dell’Avicenna Journal of Phytomedicine ha testato l’aloe vera su un gruppo di ratti con problemi gastrointestinali. I livelli di acido gastrico erano significativamente diminuiti nei ratti trattati con aloe vera. Lo studio ha anche misurato la connessione gut-brain e riportato i dati sul contenuto di acqua trovato nel cervello dei ratti con il trattamento di aloe vera. Il contenuto di acqua è stato ridotto, il che suggerisce che il cervello influenza i problemi intestinali e gastrointestinali. Inoltre è stata usata per lenire e curare le ulcere gastriche visto le sue proprietà antibatteriche e proprietà curative naturali che possono ripristinare la salute dello stomaco.

  1. Idrata i capelli e il cuoio capelluto

L’aloe vera è un ottimo trattamento naturale per capelli secchi o prurito al cuoio capelluto. Le numerose vitamine e i minerali presenti in essa mantengono i capelli forti e sani. Grazie alle proprietà antibatteriche e antimicotiche combatte anche la forfora.

  1. Rafforza il sistema immunitario

Gli enzimi presenti nell’aloe vera scindono le proteine che mangiamo in amminoacidi e trasformano gli enzimi in combustibile per ogni cellula del corpo, il che consente alle cellule di funzionare correttamente. La bradichinasi stimola il sistema immunitario e uccide le infezioni. Lo zinco è un altro componente strutturale chiave per una serie di recettori e proteine ormonali che contribuiscono a un umore sano e bilanciato.

  1. Fornisce antiossidanti e riduce l’infiammazione

Sappiamo che lo stato d’infiammazione è alla base della maggior parte delle malattie. L’aloe vera fornisce un incredibile numero di vitamine e minerali che aiutano a ridurre l’infiammazione e combattere i danni dei radicali liberi. La vitamina A, ad esempio, svolge un ruolo fondamentale nel mantenere una funzione neurologica e una pelle sana perché è un antiossidante. La vitamina C è un altro componente importante perché protegge il corpo da malattie cardiovascolari, problemi di salute prenatale, malattie degli occhi e persino rughe cutanee. I benefici della vitamina E, invece, includono un potente antiossidante e un naturale rimedio all’invecchiamento delle cellule. L’aloe vera può anche curare naturalmente l’acne e l’eczema. Un rapporto del 2014 sottolinea che viene utilizzata anche in odontoiatria essendo una pianta antisettica, antinfiammatoria, antivirale e antifungina.

  1. Cura il diabete

Alcune prove su esseri umani e animali suggeriscono che l’aloe vera è in grado di alleviare l’iperglicemia cronica e il profilo lipidico perturbato che sono comuni tra le persone diabetiche e sono i principali fattori di rischio per le complicanze cardiovascolari. In due studi clinici correlati effettuati su 72 donne diabetiche senza terapia farmacologica, è stato somministrato un cucchiaio di gel di aloe vera per sei settimane. Dal primo studio è emerso che i livelli glicemici e di trigliceridi sierici erano significativamente diminuiti con il trattamento con aloe vera. Nel secondo studio sono stati studiati gli effetti del gel di aloe vera o del placebo in combinazione con la glibenclamide, un farmaco antidiabetico comunemente prescritto: anche questo ha portato a significative riduzioni delle concentrazioni di glucosio nel sangue e trigliceridi sierici grazie all’apporto dell’aloe.

Valori nutrizionali dell’aloe vera

L’aloe vera è una delle 420 specie del genere Aloe. Il nome botanico è Aloe barbadensis miller e appartiene alla famiglia delle Liliaceae. È una pianta perenne, xerofita, succulenta, verde e con foglie triangolari e carnose con bordi seghettati.

Si ritiene che l’origine geografica sia in Sudan e che in seguito è stata introdotta nella regione mediterranea e in molte altre aree calde del mondo, tra cui Asia, India, Europa e America.

L’aloe vera è considerata la specie di aloe più attiva biologicamente. Sorprendentemente nella pianta sono stati identificati più di 75 componenti potenzialmente attivi, tra cui vitamine, minerali, saccaridi, amminoacidi, antrachinoni, enzimi, lignina, saponine e acidi salicilici. Fornisce 20 dei 22 amminoacidi richiesti dall’uomo e otto degli otto amminoacidi essenziali.

Ecco una lista dei componenti attivi di aloe vera :

  • vitamine antiossidanti A, C ed E più vitamina B12, acido folico e colina;
  • otto enzimi tra cui aliiase, fosfatasi alcalina, amilasi, bradichinasi, carbossipeptidasi, catalasi, cellulasi, lipasi e perossidasi;
  • minerali come calcio, rame, selenio, cromo, manganese, magnesio, potassio, sodio e zinco sono presenti nell’aloe vera;
  • 12 antrachinoni o composti noti come lassativi. Tra questi ci sono aloina ed emodina che agiscono come analgesici, antibatterici e antivirali;
  • 4 acidi grassi: colesterolo, il campesterolo, il beta-sisosterolo e il lupeolo;
  • ormoni chiamati auxine e gibberelline;
  • zuccheri come i monosaccaridi (glucosio e fruttosio) e polisaccaridi.

Dosi consigliate di aloe vera

Le seguenti dosi consigliate di aloe vera si basano su ricerche e pubblicazioni scientifiche. Assicuratevi di leggere l’etichetta sui prodotti di aloe vera prima di usarli e informate il vostro medico se si verificano effetti collaterali.

  1. Per problemi di stitichezza assumere 100-200 milligrammi di aloe vera al giorno.
  2. Per il risanamento di ferite, per la psoriasi e altre infezioni della pelle, utilizzare lo 0,5% di crema di estratto di aloe tre volte al giorno.
  3. Per la placca dentale e le malattie gengivali, utilizzare un dentifricio che contiene aloe vera per 24 settimane o aggiungere un cucchiaino di gel di aloe vera al dentifricio in pasta mineralizzante fatto in casa.
  4. Per il colesterolo alto, ingerire una capsula di aloe vera contenente 300 milligrammi di principio due volte al giorno per due mesi.
  5. Per le malattie infiammatorie dell’intestino assumere 100 millilitri due volte al giorno per quattro settimane.
  6. Per le ustioni della pelle usare un gel di aloe al 97,5% sull’ustione fino a quando non è guarita.
  7. Per un cuoio capelluto secco o in presenza di forfora aggiungere un cucchiaino di gel di aloe allo shampoo agli agrumi e miele fatto in casa.
  8. Per proteggere la pelle da infezioni e batteri aggiungere miscelare un cucchiaino di gel di aloe con del burro.

Dove acquistarla

Potete acquistare l’aloe vera da bere in erboristeria. Accertatevi dell’autenticità del prodotto cercando la certificazione messa appunto dall’International Aloe Science Council proprio per arrestare la produzione di falsi prodotti. Il processo di produzione commerciale dei prodotti di aloe vera prevede tipicamente lo schiacciamento, la macinatura o la pressatura dell’intera foglia per produrre il succo, seguita da varie fasi di filtrazione e stabilizzazione per ottenere l’estratto desiderato.

Potete anche pensare di coltivarla in casa. Se comprate una pianta in vaso, posizionatela vicino a una finestra che gode di una buona quantità di luce solare. Il vaso può anche essere spostato all’aperto durante i mesi estivi. L’aloe è una pianta grassa e quindi immagazzina molta acqua all’interno delle sue foglie ma deve essere annaffiata almeno due o tre volte al mese. In inverno l’aloe diventa un po’ “dormiente” e durante tale periodo è consigliabile irrorare la pianta molto poco. Avere la propria pianta rappresenta un modo facile e poco costoso per avere a portata di mano tutti i suoi incredibili benefici, ogni giorno.

Controindicazioni

Nonostante i suoi tanti effetti vantaggiosi l’aloe, se non utilizzata in maniera corretta e moderata, può generare eventi collaterali poco piacevoli. Eccedere nelle dosi e un uso prolungato può infatti portare mal di stomaco, crampi, diarrea, problemi ai reni, sangue nelle urine, basso apporto di potassio, debolezza muscolare, perdita di peso, problemi cardiaci e insufficienza renale.

In particolare si sconsiglia di utilizzare aloe:

  • in caso di gravidanza o durante la fase di allattamento. Alcuni casi di aborto spontaneo e difetti alla nascita sono stati causati da un eccesso di aloe;
  • in presenza di patologie come morbo di Crohn, colite ulcerosa o ostruzione intestinale;
  • se affetti da emorroidi;
  • se affetti da diabete. Alcune ricerche suggeriscono che l’aloe potrebbe abbassare lo zucchero nel sangue.

Risulta inoltre importante interrompere l’assunzione di aloe almeno due settimane prima di un intervento chirurgico programmato perché potrebbe alterare i livelli di zucchero nel sangue e interferire con il controllo della glicemia durante e dopo l’operazione.

Consultare il medico prima di assumere aloe se si assumono i seguenti farmaci (anche se sarebbe opportuno sentire prima un parere medico qualora assunta in concomitanza con qualsiasi farmaco):

  • farmaci per il diabete, lassativi stimolanti, farmaci diuretici.

Sull'autore

Paula

Mi chiamo Paula Calotti e sono nata a Rio De Janeiro, in Brasile. Mio padre è di Mantova, città in cui attualmente vivo, ma in me scorre sangue latino. Sono cresciuta con carne e capoeira, ho praticato tante altre arti marziali e giro per il mondo visitando fiere del fitness. Sono una personal trainer, ballerina di salsa nel tempo libero e fitness model per riviste di settore e brand d'abbigliamento sportivo. Ho aperto questo blog per raccontarvi della mia passione per la cura del corpo e della mente. La felicità parte proprio da qui.

Ti piacciono i rimedi naturali?

Inserisci la tua mail per avere importanti informazioni sulla salute psico-fisica e i rimedi naturali. Non inviamo pubblicità!

Complimenti! Invio effettuato.