Salute e rimedi

Herpes zoster: un trattamento naturale per combatterlo

herpes zoster

Conoscere un trattamento naturale per l’herpes zooster può essere molto utile, specialmente considerando l’incidenza di questa patologia. Si dice, infatti, che questa malattia possa colpire, nell’arco di una vita, una persona su tre. Noto anche come fuoco di Sant’Antonio, può causare dolore ai nervi, prurito, febbre e bolle piene di liquido. Un sistema immunitario indebolito può facilitarne l’insorgere e peggiorarne i sintomi.

L’herpes zoster è causato dallo stesso virus della varicella. Si verifica nel 10% delle persone che in precedenza hanno contratto la malattia. L’età può essere un fattore di rischio. Infatti, più si invecchia e maggiore è la possibilità di averci a che fare. Il 50% dei casi si riscontra in persone oltre i ciquant’anni di età.

Ma c’è un trattamento naturale per sbarazzarsi di questa malattia, compresi alimenti da integrare alla dieta, per migliorare il sistema immunitario, e altri da eliminare. Da non tralasciare sono anche gli oli essenziali e gli integratori.

Che cos’è l’herpes zoster?

L’herpes zoster è una patologia caratterizzata da un’eruzione cutanea o vesciche sulla pelle. Può riguardare una zona specifica del corpo (zoster localizzato) o può diffondersi (zoster disseminato). Molte persone si chiedono perché avere la varicella non porta l’immunità per il fuoco di Sant’Antonio. Anche dopo aver avuto la varicella, il suo virus rimane nel nostro corpo. Nella maggior parte dei casi, questo non è un problema. Tuttavia, in alcune persone il virus si riattiva, soprattutto nei momenti di indebolimento immunitario. Qui insorge, e causa la malattia.

L’herpes zoster di solito colpisce solo una piccola area di un solo lato del corpo: il dolore localizzato è il sintomo più comune. Dopo alcuni giorni, è probabile che si verifichi un’eruzione cutanea di colore rosso. Ciò non accade sempre, perché la malattia potrebbe insorgere anche senza la caratteristica macchia rossa. Inoltre, può comparire un forte prurito. Oltre a questo, l’herpes zoster può causare bruciore, intorpidimento, sensibilità al tatto e/o formicolio nella zona interessata. Sono comuni anche delle vesciche piene di liquido. Altri sintomi possono essere febbre, mal di testa, affaticamento o sensibilità alla luce.

La zona più comune è un lato del busto, ma è possibile che incorra sul viso. La durata è spesso compresa tra le tre e le cinque settimane.

L’herpes zooster è più frequente in persone con:

  • Sistema immunitario indebolito
  • Età superiore ai 50 anni
  • Chi è recentemente uscito da una malattia
  • Forte stress
  • Traumi

Trattamento naturale per l’herpes zoster

Affrontare con una terapia naturale l’herpes zoster è facile e non costoso e i seguenti suggerimenti possono essere messi in pratica tranquillamente a casa. Gran parte di questo trattamento mira a potenziare il sistema immunitario.

I migliori alimenti per l’herpes zoster

  • Alimenti ricchi di vitamine del gruppo B – Il virus attacca il sistema nervoso; pertanto, è importante includere alla dieta alimenti ricchi di vitamine del gruppo B come manzo, latticini, uova, pollo biologico e pesce selvatico.
  • Acqua – Un’adeguata idratazione è la chiave per eliminare il virus più velocemente.
  • Aglio e cipolle – Sia l’aglio crudo che la cipolla contengono allicina, che aiuta a rafforzare le difese immunitarie.
  • Alimenti ricchi di vitamina C – Contenuta nella frutta e nella verdura arancione e gialla, la vitamina C contribuirà a rafforzare il sistema immunitario e ad accelerare la guarigione.
  • Verdure a foglia verde – Queste verdure sono ad alto contenuto di beta-carotene e calcio, che possono potenziare le difese del nostro organismo.

Alimenti da evitare

  • Zucchero – diminuisce i globuli bianchi che aiutano a combattere le infezioni.
  • Succhi di frutta – Affidarsi alla frutta e alla verdura fresca è sicuramente più efficace.
  • Caffeina – da evitare a causa del suo effetto disidratante.
  • Bevande gassate – meglio evitare gli acidificanti.
  • Alimenti fritti – anche questi da evitare a causa della loro elevata acidità.

Integratori utili per l’herpes zoster

  • 1) Vitamina C (1.000 mg 3-4 volte al giorno): migliora il funzionamento del sistema immunitario e potenzia i globuli bianchi.
  • 2) Echinacea (500 mg 3 volte al giorno): è un’erba utile per combattere infezioni e virus.
  • 3) Olio di origano (500 mg 2x al giorno): ha un potente effetto antivirale.
  • 4) Vitamina B12 (1000-5000 mcg al giorno): aiuta a favorire un recupero più veloce e riduce il dolore.
  • 5) Zinco (50 mg al giorno): supporta la funzione immunitaria e possiede un effetto antivirale.

Oli essenziali

L’olio essenziale di geranio, secondo alcuni studi, è in grado di ridurre considerevolmente il dolore causato dall’herpes zoster. Con un’applicazione topica, può alleviarlo in pochi minuti.

Altri oli che possono rivelarsi utili sono:

  • Olio essenziale di albero del tè
  • Olio essenziale di citronella
  • Olio essenziale di lavanda
  • Olio essenziale di menta piperita
  • Olio di semi di cumino nero

Basta prendere due gocce di un olio essenziale e mescolarlo in rapporto 1:4 con l’olio di cocco, e poi applicarlo sulla zona interessata.

Altri trattamenti naturali

Miele

L’applicazione topica del miele è un altro trattamento naturale sostenuto scientificamente. Uno studio del 2012 ha notato che sia il miele di manuka, sia il miele di trifoglio, hanno mostrato una significativa attività antivirale contro il virus della varicella-zoster.

Bagni con farina d’avena colloidale

Un trattamento naturale piuttosto economico, ma che può davvero aiutare, è fare il bagno in acqua infusa con farina d’avena colloidale. Il bagno, però, dovrà essere freddo, poiché il calore potrebbe peggiorare il prurito.

Impacchi freddi

Si possono applicare impacchi freddi e umidi sulle vescichei. Questo trattamento può aiutare con il dolore, la sensibilità e il prurito. Richiede solo acqua e un panno, da cambiare ad ogni applicazione.

Riduzione dello stress

Ridurre lo stress è un fattore estremamente importante. Ciò può aiutare a prevenire e a trattare l’herpes zoster, a causa delle sue ripercussioni sul sistema immunitario.

Trattamento convenzionale

Attualmente non esiste una cura specifica per l’herpes zoster. Il trattamento convenzionale è tipicamente effettuato tramite farmaci antivirali. Per il dolore il medico consiglierà una crema a base di capsaicina, un agente paralizzante topico. I trattamenti possono includere anche antidepressivi triciclici, anti-convulsivi e farmaci contenenti narcotici, come la codeina.

Precauzioni e possibili complicazioni

L’herpes zoster può essere contagioso per chi non ha ancora contratto la varicella. Il contagio avviene tramite il contatto con le veschiche aperte. La persona infettata, però, non svilupperà l’herpes zoster, ma la varicella.

È consigliato fare particolarmente attenzione se:

  • Hai 70 anni o più.
  • L’eruzione cutanea o il dolore è localizzato nella zona dell’occhio- Ciò potrebbe causare danni permanenti alla vista.
  • Si dispone di un sistema immunitario indebolito.
  • L’eruzione cutanea è diffusa e dolorosa.

La nevralgia post-erpetica è la complicazione più comune dell’herpes zoster. Consiste nel provare dolore nella zona interessata dalla malattia anche dopo la scomparsa dell’eruzione cutanea. L’età può essere aggravante. In casi estremamente rari, l’herpes zoster può anche portare a problemi più gravi come polmonite, cecità, problemi di udito, infiammazione cerebrale o morte.

Sull'autore

Paula

Mi chiamo Paula Calotti e sono nata a Rio De Janeiro, in Brasile. Mio padre è di Mantova, città in cui attualmente vivo, ma in me scorre sangue latino. Sono cresciuta con carne e capoeira, ho praticato tante altre arti marziali e giro per il mondo visitando fiere del fitness. Sono una personal trainer, ballerina di salsa nel tempo libero e fitness model per riviste di settore e brand d'abbigliamento sportivo. Ho aperto questo blog per raccontarvi della mia passione per la cura del corpo e della mente. La felicità parte proprio da qui.