Benessere

Le lampade di sale ionizzanti, quali sono i benefici

lampade di sale

Cercate un oggetto per la vostra casa o ufficio che coniughi benessere psicofisico e un tocco di eleganza per il vostro arredamento? In tal caso, forse le lampade di sale potrebbero essere quello che state cercando.

Non si tratterebbe infatti di un semplice metodo alternativo per illuminare i vostri interni, ma anche di una vera fonte naturale di benefici per la salute. Un oggetto, quindi, che può aiutare a prevenire i sempre più frequenti disturbi che affliggono chi trascorre molte ore della propria giornata in ambienti chiusi.

Scopriamo insieme quali sono le proprietà che stanno rendendo le lampade di sale sempre più di moda tra gli italiani.

Lampade di sale: come sono fatte

La componente principale delle lampade di sale è costituita da blocchi di sale rosa dell’Himalaya, una qualità di salgemma che a dispetto del nome viene estratta nelle miniere di Khewra, in Pakistan. Questi blocchi sono pezzi unici, estratti da miniere vecchie di 250 milioni di anni e ciascuno con la propria forma e colore particolare.

I cristalli vengono scavati all’interno senza alterarne la struttura, in modo da potervi inserire una fonte di luce, solitamente una lampadina ad incandescenza.

Proprietà delle lampade di sale

Sono tre le principali proprietà delle lampade di sale, che le rendono efficaci come:

  • fonti di luce rilassante, grazie al tipico colore del sale himalayano.

La luce emessa dalla lampadina, filtrata dal salgemma rosa, assume toni caldi e ovattati, motivo per cui le lampade di sale hanno trovato applicazione nella cromoterapia.

In particolare, secondo i principi di questa medicina alternativa, il colore arancione prodotto dalle lampade avrebbe un effetto liberatorio sulle nostre funzioni fisiche e mentali, inducendo serenità, entusiasmo, allegria, voglia di vivere e ottimismo.

  • deumidificatori naturali, grazie alla tipica efficacia del sale nell’assorbire l’acqua. Stanze troppo umide favoriscono la proliferazione di muffe, acari ed altri parassiti, principali responsabili di patologie respiratorie di tipo infiammatorio e allergico.

Inoltre un ambiente con umidità controllata (quindi attorno al 40 – 60%) aiuta a prevenire dolori di tipo reumatico ad ossa e articolazioni.

  • ionizzatori naturali, grazie alla reazione che avviene tra il sale della lampada e le micro-molecole d’acqua presenti nell’aria.

Per mezzo del calore creato dalla lampadina, quando questi due elementi entrano in contatto rilasciano ioni di sodio e cloruro, carichi negativamente.

Il meccanismo di rilascio di ioni negativi da parte delle lampade di sale resta ancora oggetto di dibattiti contrastanti ed è basato su un numero esiguo di ricerche. Al contrario, è invece piuttosto ampia la letteratura scientifica sugli effetti deleteri per la nostra salute di un ambiente sovraccarico di ioni positivi.

Ioni negativi: un toccasana per la nostra salute

Quali sono i benefici apportati dagli ioni negativi?

Principalmente due: pulizia dell’aria e protezione dall’inquinamento elettromagnetico.

Gli ioni negativi, infatti, si legano alle particelle in sospensione nell’aria (polveri, fumo, pollini e batteri) e le caricano elettrostaticamente. Di conseguenza la polvere tenderà a legarsi alle superfici che incontra (le pareti della stanza, per esempio) anziché svolazzare.

Allo stesso tempo andrebbero a ristabilire quell’equilibrio elettromagnetico alterato dagli ioni positivi rilasciati dai numerosi apparecchi elettronici ormai presenti in tutte le case, in particolare PC, tablet e smartphone.

Gli effetti di un ambiente saturo di ioni positivi si manifestano in particolare nella sfera emotiva e psicologica, favorendo disturbi dell’umore e del sonno che vanno ad influire su comportamento, vitalità, produttività.

Al contrario, alti livelli di ioni negativi nell’aria avrebbero un effetto benefico nei casi di depressione stagionale ma anche cronica, come dimostrato da studi della Cambridge University e della Wesleyan UniversityQuesto a causa degli scompensi che gli ioni positivi causerebbero nel rilascio di serotonina del sistema nervoso centrale. La carenza di questo ormone è infatti considerata una delle maggiori cause di sindromi depressive. In questo senso, un interessante studio del 2010, condotto su ratti esposti per 14 settimane a lampade di sale in Pakistan, confermerebbe questa tesi. Dopo il periodo di esposizione, i ricercatori hanno rilevato un significativo incremento dei livelli di serotonina nell’organismo dei ratti.

Il trend degli ultimi anni, che vede un aumento dell’incidenza di disturbi mentali (in particolare ansia e depressione), e di conseguenza un maggior uso di psicofarmaci nei paesi più sviluppati, potrebbe dunque essere causato anche dalla sempre più massiccia presenza di dispositivi elettronici nella nostra vita quotidiana.

Le lampade di sale quindi, con la loro natura di ionizzatori negativi, potrebbero rappresentare un passo in avanti verso ambienti domestici più salubri sotto il profilo dell’equilibrio elettromagnetico.

Inoltre, con la loro azione di pulizia per l’aria negli spazi chiusi, gli ioni negativi aiutano a migliorare la respirazione e la capacità polmonare, dando sollievo contro allergie, asma e raffreddore.

Anche il livello delle difese immunitarie viene alzato, rendendoci più resistenti contro i batteri e i virus che causano l’influenza.

Benefici per il corpo

Le lampade di sale, con la loro azione ionizzante e deumidificante, porterebbero benefici diretti per la nostra salute fisica, e nello specifico:

  • Rafforzano le difese immunitarie
  • Contrastano il malessere generale
  • Riducono gli attacchi d’asma
  • Riducono le allergie respiratorie (polvere, acari, muffe ecc…)
  • Aumentano la resistenza a raffreddore ed influenza
  • Proteggono contro sinusiti, riniti, bronchiti e polmoniti
  • Contrastano mal di testa ed emicrania
  • Riducono i dolori muscolari
  • Riducono i reumatismi di ossa e articolazioni

Benefici per la mente

Non solo benefici per il corpo, ma anche per il nostro stato d’animo. Le lampade di sale, riportando gli ambienti in cui viviamo all’equilibrio elettromagnetico, e grazie alle proprietà terapeutiche della luce emanata, aumenterebbero il nostro benessere mentale, e in particolare:

  • Riducono gli stati depressivi
  • Proteggono dagli attacchi d’ansia
  • Migliorano la qualità del sonno
  • Aumentano ottimismo e gioia di vivere
  • Aumentano la concentrazione
  • Incrementano la produttività e la vitalità
  • Riducono spossatezza e stanchezza cronica

Gli effetti psicologici delle lampade di sale si ripercuotono, con un effetto a cascata, anche sulla nostra salute generale, rendendoci di conseguenza anche più resistenti a quelle patologie fisiche descritte precedentemente, e viceversa.

Si creerà così quel circolo virtuoso di benessere fisico e mentale che aumenterà esponenzialmente la qualità della vita.

Come usare le lampade di sale

In una stanza con una temperatura media di 20-22 °C, il tasso di umidità ottimale si attesta attorno al 40-60%. Per ottenere valori di questo tipo si consiglia di tenere accesa la lampada di sale per almeno 6 ore continuative al giorno, o anche fino a 10 ore in casi di ambienti altamente umidi.

Attenzione: è meglio non tenere le lampade di sale accese per tempi superiori a quelli consigliati. Questo potrebbe portare ad un aria eccessivamente asciutta e di conseguenza ad una sensazione di secchezza e irritazione alle vie respiratorie.

Lo spegnimento della lampada inoltre non interrompe il suo effetto ionizzante, che continua fino al suo completo raffreddamento.

Quali lampade di sale scegliere

Tanto l’azione deumidificante quanto quella ionizzante delle lampade di sale sono proporzionali al peso della lampada stessaLa scelta della lampada giusta dovrà quindi tenere conto della metratura della stanza in cui verrà posizionata:

da 2 a 3,5 Kg 10 m²
da 3,5 a 6,5 Kg 15 m²
da 6,5 a 10 Kg 20 m²
da 10 a 12 Kg 30 m²
da 12 a 18 Kg 40 m²
da 18 a 24 Kg 50 m²
da 24 a 30 Kg 60 m²

Naturalmente nulla vieta di utilizzare, in particolare in ambienti ampi, più lampade di piccole dimensioni per raggiungere risultati ottimali.

Avvertenze: l’azione deumidificante delle lampade di sale porta alla formazione di condensa alla sua base. Si consiglia quindi di non appoggiarle direttamente sui mobili ma di porle su una base che raccolga l’acqua. Inoltre, quando si utilizzano lampade peso superiore agli 8 kg è meglio posizionarle per terra e non sulle mensole.

Dove acquistarle

Si possono trovare lampade di ogni dimensione presso spa e centri termali, oppure in negozi online specializzati (ma anche generici, come Amazon) in prodotti per il benessere fisico e spirituale.

I prezzi vanno da 15 euro per lampade di 2-3 kg, fino a quasi 100 euro per quelle da 30 kg.

Lista delle lampade ionizzante più vendute

[amazon bestseller=”lampade ionizzanti” items=”9″]

Alcuni consigli

  • Occhio ai falsi! Le profonde miniere sotterranee di Khewra, in Pakistan, sono l’unica fonte del vero sale rosa dell’Himalaya. Accertatevi che sia fatta precisa menzione dell’origine della lampada di sale che volete acquistare, meglio ancora se il prodotto ha un certificato che la attesti chiaramente.
  • Posizionate le vostre lampade di sale accanto a PC, televisori e altri apparecchi elettronici, per testarne gli effetti ionizzanti contro l’inquinamento elettromagnetico.
  • Meglio una lampadina ad incandescenza rispetto a quelle a led. Queste ultime infatti non scalderebbero a sufficienza per generare il rilascio di ioni negativi.
  • Per la pulizia di eventuali tracce di polvere si può utilizzare un normalissimo panno attira polvere.
  • Il miglior modo per mantenere sana l’aria che respiriamo in casa o a lavoro resta sempre uno: arieggiare bene le stanze.

Il ricambio d’aria, oltre alla pulizia della stessa, incrementa naturalmente il tasso di ioni negativi presenti negli ambienti chiusi.

Sull'autore

Paula

Mi chiamo Paula Calotti e sono nata a Rio De Janeiro, in Brasile. Mio padre è di Mantova, città in cui attualmente vivo, ma in me scorre sangue latino. Sono cresciuta con carne e capoeira, ho praticato tante altre arti marziali e giro per il mondo visitando fiere del fitness. Sono una personal trainer, ballerina di salsa nel tempo libero e fitness model per riviste di settore e brand d'abbigliamento sportivo. Ho aperto questo blog per raccontarvi della mia passione per la cura del corpo e della mente. La felicità parte proprio da qui.