Cibi e natura

Cosa è l’olio di cannabis e quali sono le sue innumerevoli proprietà

olio di canapa

L’olio di Cannabis, meglio noto ai più buonisti come olio di semi di canapa (che di fatto descrive perfettamente la sua natura) è un preparato medicinale estratto dalla spermitura a freddo dei semi della Cannabis. Nonostante esistano differenti modalità di estrazione, quella appena citata è senza dubbio considerata la migliore sia in termini di qualità del prodotto estratto per via di una lavorazione pressoché nulla, sia in termini di resa e di quantità di olio ricavato al termine del processo.

Disambiguazione

Esistono delle sostanziali differenze che invece si ottengono dalla spremitura dei fiori, ma più specificamente dalla distillazione dei fiori di Cannabis Sativa, rispetto alla spremitura dei semi. Il derivato dell’estrazione dai fiori (invece che dai semi) è più comunemente conosciuto come olio di hashish, vale a dire una particolare oleoresina derivata dalla colorazione forte, tendente al marrone/verde-scuro che facilmente viene scambiata per il meno “stupefacente” olio di Canapa. È questo quello che usualmente si utilizza a scopo ricreativo e che viene consumato mediante sia processi di vaporizzazione che di combustione: come ad esempio appare in numerose immagini presenti sul web che mostrano variegati e creativi spinelli a base di Marijuana ed olio di resina (colato a forma di spirale nella foto).

olio cannabis su canna

Impieghi

Gli svariati utilizzi che nel tempo son stati fatti dell’olio di canapa sono stati vagliati dalla scienza di recente, confermando alcune delle particolari nonché uniche proprietà possedute da questa pianta tanto controversa. Gli impieghi dell’olio spaziano nei più vari settori, dal tessile al cosmetico, dall’utilizzo in ambito industriale in cui poterlo utilizzare come biocombustibilevernice oltre che come indurente per il gessolubrificanteplastificante al più noto ambito culinario e talvolta medico-farmaceutico.

Proprietà

Sotto un aspetto che tenga conto strettamente degli aspetti organici è opportuno segnalare che l’olio di Canapa è ricco di omega 3 ed omega 6, contiene un’altra piccola percentuale di differenti acidi grassi essenziali e una fitta concentrazione di vitamina EB1B2 nonché tracce di numerose altre vitamine.

Grazie al rapporto ottimale degli acidi grassi in esso contenuti, in particolar modo grazie al giusto equilibrio tra l’acido linoleico Omega 3 e Omega 6, l’olio di canapa è considerato un toccasana per l’organismo al pari di numerosi altri antiossidanti poiché in grado di mantenere un corretto equilibrio cellulare e favorire dunque un sano e continuo processo di osmosi in grado sia di detossificare il corpo sia di contrastare pesantemente l’accumulo dei radicali liberi. Inoltre, gli Omega 3 contenuti nei semi spremuti sono di grande aiuto nella gestione delle patologie cardiovascolari, in una corretta metabolizzazione dei grassi ingeriti, nonché nella risposta infiammatoria a differenti stimoli.

olio canapa cibo

Per non alterare le proprietà organolettiche dell’olio di canapa è opportuno che il suo consumo in campo alimentare avvenga a crudo. Il suo sapore, quando utilizzato come condimento, dunque senza mai eccedere nella dose, è ritenuto essere molto simile a quello delle nocciole.

Nell’ambito della cosmesi, l’olio di canapa è ampiamente usato per via della sua discreta concentrazione di acidi grassi insaturi capaci di adempiere alle più basilari funzioni di trofismo cutaneo, grazie soprattutto all’elevato potere nutritivo. In poche parole, spalmare quest’olio sulla cute sana favorisce il mantenimento di una pelle elastica e compatta, mentre il contatto con una pelle secca e poco curata può aiutarne il naturale processo rigenerativo. L’olio di canapa è anche noto per le sue proprietà emollienti dunque protettive nei confronti degli arrossamenti dovuti al freddo o ad agenti irritanti ed infiammatori esterni.

olio canapa massaggi

Anche le proteine, seppur contenute in dosi minori, grazie alla sinergia con le sopracitate vitamine del gruppo B, partecipano al processo di ringiovanimento cellulare della pelle conferendole un aspetto giovane e disteso senza però ungerla. A tal proposito, secondo regolamenti statali di volta in volta considerati, quando l’olio di canapa contenga percentuali irrisorie di principio attivo stupefacente, può essere tranquillamente utilizzato per preparati cosmetici di base come creme, balsami e shampi per il viso e per il corpo, oltre che per saponi, maschere e trucchi e infine per oli da massaggio altamente drenanti grazie al forte potere penetrativo di questa sostanza.

Effetti collaterali

Come già accennato, l’olio di Cannabis può essere utilizzato come condimento o talvolta come nutriente primario per il trattamento integrato di alcune patologie. Gli effetti collaterali noti sono direttamente derivanti dai principi attivi della Cannabis, tra tutti il THC, presente in quantità irrisorie all’interno di un olio sapientemente ottenuto dai semi comuni di cannabis sativa. Oltretutto, la metabolizzazione del principio sembrerebbe far parte di un processo assai più rapido di quello necessario ad assumere una dose tossica del prodotto. È stimato che l’assunzione minima di Olio di Canapa tale che si verifichino dei pesanti effetti collaterali è fissata attorno ai 10 litri.

Profilo nutrizionale

Una parte consistente dei semi di canapa non è composta di solo olio, la cui percentuale si stima essere abitualmente del 30%. Gli altri componenti dei semi sono distribuiti tra un 20-30% di fibre insolubili, 20% di proteine dal valore biologico medio e 10-15% di carboidrati. Il prodotto residuo dell’estrazione, cioè quello che resta successivamente alla spremitura e che non sia olio è una polvere biancastra detta farina di canapa.

Il 100% dei grassi contenuti nell’olio è costituito da trigliceridi. La concentrazione lipidica varia, naturalmente, a seconda del metodo di spremitura, ma nel caso di quella a freddo condotta magistralmente per conservare l’intero corredo nutrizionale dell’olio, la suddivisione dei componenti grassi è da inquadrare secondo questo schema:

  • 90% di acidi grassi insaturi
  • 10% di acidi grassi saturi

Le ulteriori molecole lipofile contenute nell’olio sono costituite per lo più da fitosterolitocoferoli.

L’apporto di acidi essenziali (con piccole componenti di acidi non essenziali) è incredibilmente valido non soltanto per l’elevata concentrazione degli stessi ma per l’eccezionale rapporto che tra essi intercorre. Non solo l’olio dei semi di cannabis è tra i composti naturali con la più alta concentrazione di Omega 3 ed Omega 6, ma li contiene in rapporto tale da creare tra loro una perfetta sinergia (tuttavia precedentemente reputata poco salutare); tale rapporto è di 3:1.

Sotto il punto di vista della sua integrazione nella dieta e dei suoi valori nutrizionali in termini di apporto calorico, l’olio di cannabis va considerato come un qualsiasi olio da cucina, pertanto fornirà 9 chilocalorie per ogni grammo. La sua conservazione ideale, al fine di mantenere inalterate le proprietà, è da condurre in un luogo molto fresco o addirittura refrigerato.

I migliori prodotti a base di olio di cannabis

Vedi su Amazon

Ulteriori informazioni sull’Olio di CBD

Esiste poi un prodotto affine all’Olio di Cannabis comunemente inteso come derivato dall’estrazione di diverse parti della pianta di Canapa, è l’olio di cbd, contente alte concentrazioni di un principio attivo detto Cannabidiolo. Questo olio è particolarmente utilizzato per il trattamento di gravi patologie neurologiche che inducano a mioclonie isolate o vere e proprie crisi epilettiche, nonché nel trattamento sintomatico del dolore o per calmare ansia e stress. Ulteriori approfondimenti su questo specifico “unguento magico” sono contenute in questo articolo presente sul sito web Cannatris.com, particolarmente incentrato sul mondo della Marijuana e dintorni -anche su quella medicinale-.

Sull'autore

Paula

Mi chiamo Paula Calotti e sono nata a Rio De Janeiro, in Brasile. Mio padre è di Mantova, città in cui attualmente vivo, ma in me scorre sangue latino. Sono cresciuta con carne e capoeira, ho praticato tante altre arti marziali e giro per il mondo visitando fiere del fitness. Sono una personal trainer, ballerina di salsa nel tempo libero e fitness model per riviste di settore e brand d'abbigliamento sportivo. Ho aperto questo blog per raccontarvi della mia passione per la cura del corpo e della mente. La felicità parte proprio da qui.