Salute e rimedi

Parestesia: quando si manifesta e cosa fare

parestesia mani

La parestesia è quella sensazione di bruciore e di formicolio che si avverte quando il braccio o la gamba si addormentano. Mentre nella maggior parte dei casi questa scompare facilmente, ci sono alcune condizioni che possono causare dei disagi cronici.
La parestesia può verificarsi in qualsiasi parte del corpo, ma i sintomi si verificano più spesso nelle mani, nelle braccia, nelle gambe e nei piedi. Può apparire anche sul viso.
La causa può essere una malattia cronica come il diabete, alcune malattie autoimmuni, la sclerosi multipla e le infezioni sistemiche. In alcuni casi, gravi attacchi d’ansia possono causarla alla testa, così come l’emicrania.
Inoltre, la sensazione di intorpidimento, debolezza e bruciore può verificarsi anche in seguito all’assunzione di alcuni farmaci, al trattamento chemioterapico e a carenze nutrizionali.
Il trattamento dipende dalla causa all’origine del sintomo. La diagnosi può essere difficile ed è spesso raggiunta dopo un’ampia gamma di test al fine di escludere le condizioni più gravi.

Cos’è la parestesia?

La parestesia è una condizione caratterizzata da sintomi distintivi tra cui intorpidimento, formicolio, bruciore e sensazioni di punture sottili, molto spesso riscontrati nelle estremità degli arti. Può essere classificata come acuta o cronica.
La parestesia acuta può svilupparsi velocemente e può essere un segno di un’emergenza medica come un ictus. Può anche essere un segno di un trauma fisico o di un infortunio. I sintomi si riducono subito dopo averne trattato la causa.
La parestesia cronica può essere un segno di una condizione medica di base, una malattia neurologica o un danno ai nervi traumatici. I sintomi sono persistenti e sono spesso da collegare a una malattia cronica che può renderne più difficile il trattamento.

Segni e sintomi

I sintomi più comuni includono:

  • Formicolio o sensazione di bruciore alle estremità degli arti
  • Pizzicore
  • Intorpidimento
  • Debolezza
  • Dolori sordi
  • Difficoltà a camminare o scarso equilibrio

Cause e fattori di rischio

La parestesia cronica può essere causata da un’ampia gamma di malattie:

  • L’ictus, un’emergenza medica in cui l’apporto di sangue al cervello è interrotto o limitato, può causare formicolio, intorpidimento e debolezza associati alla parestesia.
  • Attacco ischemico transitorio, simile ad un ictus, ma dura solo pochi istanti, può essere un segnale di avvertimento per un attacco più grave. I sintomi sono simili.
  • Sclerosi multipla, una malattia del sistema nervoso centrale che attraversa periodi di recidiva e remissione.
    Uno dei sintomi è proprio la parestesia.
  • Encefalite, un’infiammazione del cervello spesso causata da un’infezione virale.
  • Mielite trasversa, una malattia neurologica in cui l’infiammazione colpisce entrambi i lati del midollo spinale, interrompendo i messaggi che questo invia in tutto il corpo.
  • Tumore o lesione vascolare che preme sul cervello o sul midollo spinale causando un’interruzione dei segnali nervosi.
  • Sindrome del tunnel carpale, che insorge a causa di un nervo compresso nel passaggio vicino al polso.
  • Neuropatia periferica, che è un danno ai nervi periferici che influenza la sensibilità, la coordinazione e il controllo muscolare.
  • Danno ai nervi causato da un trauma.
  • Sciatica, un dolore radiante lungo il nervo sciatico che va dalla parte bassa della schiena ai fianchi, ai glutei e alle gambe che possono anche causare intorpidimento e sensazioni di bruciore.
  • Carenza di vitamina B12, una delle più comuni carenze nutrizionali.
  • Carenza di rame.
  • Tossicità della vitamina D.
  • Squilibrio di vitamina B6: carenza o eccesso.
  • Infezione sistemica, compreso HIV o herpes simplex.
  • Emicrania.
  • Attacco di panico.
  • Ipotiroidismo.
  • Alcuni tipi di farmaci chemioterapici.
  • Alcuni antibiotici.
  • Alcuni farmaci per l’HIV / AIDS.
  • Alcuni farmaci anti-sequestro.
  • Ritiro antidepressivo.

I fattori di rischio riconosciuti includono:

  • Malattie autoimmuni incluso il lupus, l’artrite reumatoide e sarcoidosi.
  • Malattie neurologiche come la sclerosi multipla.
  • Diabete di tipo 1 o 2.
  • Abuso di alcool.
  • Dieta povera.
  • Movimenti ripetitivi come la digitazione, la pratica di uno sport o uno strumento.

Diagnosi e trattamento convenzionale

Poiché la parestesia può essere causata da una vasta gamma di traumi fisici, carenze nutrizionali e condizioni di salute, un’accurata diagnosi si basa sul fare un quadro completo dello stato di salute del paziente. Quando i sintomi sono presenti, è imperativo che condizioni urgenti come ictus, mielite trasversa, sindrome di Guillain-Barré e altri siano considerati tempestivamente.
Una volta escluse le emergenze, verrà condotta una dettagliata anamnesi e una serie di test. Probabilmente il medico effettuerà:

  • Esami del sangue per diabete, livelli nutrizionali, funzione tiroidea, infezioni e livelli di tossine o metalli pesanti
  • Esame di eventuali eruzioni cutanee.
  • Esame spinale comprendente una risonanza magnetica e radiografie per verificare la presenza di scoliosi o fratture.
  • Esame neurologico per valutare la percezione sensoriale.
  • Valutazione per notare eventuali anomalie dell’andatura, dello squilibrio o della coordinazione.
  • Puntura lombare se si sospetta la sindrome di Guillain-Barre.
  • Test dei nervi e biopsia del nervo periferico se si sospetta vasculite, sarcoidosi o altre malattie correlate ai nervi.
  • La TC nel caso si sospetti di ictus o sclerosi multipla.

Il trattamento convenzionale dipende dalla causa sottostante. Una volta individuata la cura questa potrà alleviare i sintomi.
Esistono centinaia di studi clinici attualmente in corso che valutano la sicurezza e l’efficacia di un’ampia gamma di procedure e farmaci per il trattamento della parestesia basati su diagnosi specifiche tra cui:

  • Parestesia indotta da chemioterapia.
  • Sindrome del tunnel carpale.
  • Reflusso gastroesofageo.
  • Neuropatia periferica.
  • Dolore neuropatico diabetico.
  • Sindrome delle gambe agitate.
  • La sindrome di Raynaud.
  • Mal di schiena cronico.
  • Trauma cranico.

5 consigli naturali per la gestione della parestesia

1. Vitamina D.

Una carenza di vitamina D è legata alla sindrome delle gambe senza riposo, a certe malattie autoimmuni, al dolore cronico e alla sclerosi multipla, noti per causare i sintomi della parestesia. Trascorrere più tempo all’aria aperta al sole può aiutare, ma se si dispone di una grave carenza, potrebbe essere necessario aggiungere qualche integratore. Il medico può ordinare un test per determinare i livelli di vitamina D e aiutarti a elaborare un piano alimentare e medico adeguato.
Oltre a trascorrere 20 minuti al sole ogni giorno, è possibile aggiungere alimenti ricchi di vitamina D come l’ippoglosso, lo sgombro, il pesce spada e le sarde. Anche i funghi esposti ai raggi UV, inclusi maitake e portobellos, sono buone fonti.

Bestseller No. 1
Vitamin D 25mcg integratore alimentare di Vitamina D 90 capsule
  • ITAMIN D è un integratore alimentare che apporta 25mcg di Vitamina D indicato in caso di ridotto apporto con la dieta o aumentato fabbisogno.
  • La Vitamina D contribuisce al mantenimento di ossa e denti normali e della normale funzione muscolare.
  • Modalità d’uso: assumere una capsula al giorno con acqua o altra bevanda a scelta, preferibilmente durante il pasto principale.
  • Contenuto netto: 36 grammi - 90 capsule

2. TENS.

Un trattamento non invasivo relativamente nuovo, il TENS o dispositivo di stimolazione elettrica nervosa transcutanea, fornisce correnti elettriche controllate che stimolano i nervi. Può alleviare alcuni tipi di dolore muscolo-scheletrico e postoperatorio, ed è in fase di studio per la parestesia indotta da chemioterapia.

3. Agopuntura.

Ampiamente studiato per la neuropatia chemio-indotta con o senza parestesia, l’agopuntura può aiutare ad alleviare il dolore e il disagio associati alla essa.
L’agopuntura è un trattamento efficace anche per la sindrome del tunnel carpale. I ricercatori ritengono che possa essere efficace nell’alleviare il dolore al tunnel carpale e che possa effettivamente aiutare a ristabilire i nervi periferici danneggiati.

Bestseller No. 1
ROSENICE 600 Conti Agopuntura Semi Orecchio Monouso Orecchio Semi Semi Multi-Condition Massage Ear Semi Kit Acupressure (10 fogli)
  • Colore: Bianco.Materiali: taglia di semi di cowherb: circa 8,4 x 5,3 x 0,5 cm.
  • e 'già prodotto finito, può essere utilizzato direttamente, strappare degli adesivi diretti di banda nell' acupoint d' orecchio può funzionare, comodo e sicuro.
  • Si prega di spesso premere gli adesivi dopo che ti il incolla, migliorare stimolante acupoint. quindi avete un miglior effetto.
  • Questa funzione è importante quanto l' orecchio è encombrée di punti di pressione e è facile di colpire un punto o dei punti che circondano quello che avete intenzioni di stimolare.
  • Questi oggetti agiscono anche per proteggere il sangue, e aprono i canali di energia del corpo e accelerano il processo di guarigione.

4. Alimenti ricchi di vitamina B6 e B12.

Per carenze da lievi a moderate di questi nutrienti, si consiglia l’aggiunta di cibi ricchi di vitamina B6 e cibi ricchi di vitamina B12.
Per la seconda, consumare pesci come sgombro, salmone, aringa o tonno può fornire la dose giornaliera raccomandata. Inoltre, anche lo yogurt biologico, il tacchino, il manzo e l’agnello sono buone fonti.
Se la carenza di vitamina B12 è grave, il medico può raccomandare un integratore.

Bestseller No. 1
Vitamina B12 1000 mcg - 365 Compresse (Fornitura 12 mesi di Metilcobalamina Vegana) - Contribuisce alla Riduzione di Stanchezza e Affaticamento - Prodotto da Nutravita
  • ✔ 12 MESI DI FORNITURA - Il nostro integratore di vitamina B12 viene fornito con una fornitura di 12 mesi, a differenza di molti altri integratori di vitamina B12 sul mercato che offrono solo una fornitura di 6 mesi. Inoltre, le nostre compresse di Vitamina B12 da 1000 mcg derivano dalla Metilcobalamina (la forma più pura di B12) per l'assorbimento più elevato e più efficiente.
  • ✔ VITAMINA B12 VANTAGGI METHYLCOBALAMIN - La vitamina B12 (Methlycobalamin) contribuisce alla normale funzione del sistema immunitario, alla formazione dei globuli rossi e alla riduzione della stanchezza e dell'affaticamento, come dimostrato dall'EFSA.
  • ✔ ALTA PUREZZA E ALTA POTENZA - La Vitamina B12 di Nutravita è adatta per essere assunta da uomini e donne e è vegana e vegetariana. NON contiene ingredienti OGM e sono privi di allergeni come glutine, lattosio, soia, noci e tracce di noci.
  • ✔ QUALI INGREDIENTI USA NUTRAVITA? - Ci affidiamo a un team dedicato di farmacologi, chimici e ricercatori scientifici che si impegnano per procurare gli ingredienti migliori , consentendoci di offrire vitamine e integratori privi di coloranti e aromi artificiali.
  • ✔ QUAL È LA STORIA DIETRO NUTRAVITA? - Nutravita è un'azienda familiare fondata nel Regno Unito nel 2014 - da allora siamo diventati un marchio di Vitamine e integratori riconosciuto e di fiducia dai nostri clienti in tutto il mondo. I nostri prodotti sono di alta qualità - tutto ciò che produciamo è fatto e certificato nel Regno Unito e protetto dai più alti standard di produzione del mondo (GMP, BRC)
Se la carenza riguarda la vitamina B6, bisognerà prima parlare con il medico prima di assumere un integratore, in quanto interagisce con una vasta gamma di farmaci tra cui quelli per la chemioterapia, alcuni farmaci per la pressione alta, farmaci per l’asma, antibiotici e alcuni antidepressivi. Alcuni alimenti che ne sono ricchi sono il petto di tacchino biologico, il manzo nutrito con erba, i pistacchi e l’avocado.
Bestseller No. 1
Vitamaze® Vitamina B Complex Alto Dosaggio, 180 Compresse Vegan 6 Mesi di Assunzione, B1, B2, B3, B5, B6, B7, B9, B12 Pura, Qualità Tedesca, Integratore Alimentare senza Additivi non Necessari
  • ALTO DOSAGGIO 180 compresse, piccolo e vegane per un’assunzione continua di 6 mesi con 8 vitamine essenziali del gruppo B: vitamina B1 (tiamina), B2 (riboflavina), B3 (niacina), B5 (acido pantotenico), B6 (piridossina), B7 (biotina), B9 (acido folico), B12 (metilcolbalamina).
  • VEGANO: Le nostre compresse di vitamine del complesso B sono prodotte esclusivamente con ingredienti non animali e sono quindi ideali per i VEGANI e i VEGETARIANI. Il nostro prodotto non contiene OGM o inutili additivi.
  • LA MIGLIORE BIODISPONIBILITÀ: Prive di stearato di magnesio (sali di magnesio degli acidi grassi), un discusso additivo, per l’ASSUNZIONE OTTIMALE DI INGREDIENTI ATTIVI. Molti produttori utilizzano lo stearato di magnesio come separatore degli agenti durante la produzione.
  • PRODOTTO DI QUALITÀ TEDESCO: nostri prodotti vengono prodotti solo in Germania. La nostra produzione si basa sul modello HACCP. Lavoriamo a stretto contatto con scienziati ed esperti durante il processo di produzione dei nostri prodotti.
  • SODDISFAZIONE GARANTITA: Soddisfare i clienti è molto importante per noi, quindi sentiti libero di contattarci se hai delle domande riguardo ai nostri prodotti. Siamo qui per te. Acquista oggi SENZA RISCHIO, al miglior rapporto qualità-prezzo sul mercato, ti offriamo 30 giorni di reso gratuito

5. Curcuma

Famosa per le sue proprietà antinfiammatorie, la curcuma può essere un trattamento efficace per molte delle cause della parestesia tra cui l’artrite reumatoide, le malattie infettive e il diabete. Per i diabetici, può aiutare a stabilizzare i livelli di zucchero nel sangue.
Scegli un integratore di alta qualità, preferibilmente fermentato e contenente pepe nero per avere la massima capacità di assorbimento. È inoltre consigliabile aggiungere curcuma fresca e biologica alla propria alimentazione. Assicurati di usare una ricetta che includa sia un grasso sano come il ghee, sia un pepe nero.
Vi consigliamo questo prodotto recensito da centinai di utenti:

OffertaBestseller No. 1
FS Curcuma Bio e Pepe Nero Integratori | Capsule ad Elevata Potenza da 1500mg per Dose | Curcumina con Piperina e Zenzero | Certificati Soil Association | 180 Capsule Vegane Senza Riempitivi
  • CURCUMA BIOLOGICA AD ELEVATA POTENZA CERTIFICATA DALLA SOIL ASSOCIATION - Ogni dose giornaliera di 2 capsule fornisce 1350 mg di curcuma biologica, 10 mg di pepe nero biologico e 140 mg di zenzero biologico senza l’uso di additivi o riempitivi. Ogni flacone contiene 180 capsule offrendo una fornitura di 3 mesi
  • CURCUMA BIOLOGICA - La curcuma è la radice della pianta Curcuma longa. La curcumina, un ingrediente della curcuma, conferisce a questa spezia il suo colore arancione ed è responsabile dei benefici per la salute ad essa associati. Zenzero e pepe nero sono stati aggiunti per migliorare l’assorbimento
  • UNA MIGLIORE INTEGRAZIONE - Il nostro integratore di curcuma biologica è senza latticini, glutine ed allergeni. È adatto per vegani e vegetariani.
  • PRODOTTO IN STRUTTURE CERTIFICATE ISO NEL REGNO UNITO - Il nostro team di esperti nel Regno Unito utilizza solo ingredienti d’altissima qualità che soddisfano i nostri severi standard igienici e di controllo della qualità. Questo prodotto è senza OGM.
  • L’IMPEGNO DI FS PER IL BENESSERE MENTALE - Il nostro obiettivo è di fornire integratori della massima qualità ad ogni singolo cliente, a beneficio sia della salute mentale sia di quella generale. Con il tuo acquisto stai aiutando una giusta causa - una parte di ogni vendita viene donata direttamente all’Alzheimers society. Grazie al tuo aiuto sono state già donate migliaia di sterline. Grazie.

Prevenzione

Fare una dieta nutriente per prevenire le carenze nutrizionali associate alla parestesia è il primo passo. Inoltre, dato che l’infiammazione è una parte fondamentale del tutto, fare una dieta a basso contenuto di alimenti infiammatori può aiutare con i sintomi.
Se soffri di diabete è d’obbligo che tu gestisca i livelli di glucosio nel sangue per evitare di sviluppare la neuropatia diabetica.
Evitare movimenti ripetitivi prolungati per limitare la possibilità di danni ai nervi.

Precauzioni

Se il formicolio, l’intorpidimento o le sensazioni di bruciore appaiono bruscamente, consultare immediatamente un medico. I sintomi della parestesia possono essere segno di una grave emergenza medica come ictus, mielite trasversa o sindrome di Guillain-Barre.